Giornata di Italia Nostra per i Beni Comuni

Chiesa di San Giovanni all’Origlione | 13 Maggio

Il 13 maggio Italia Nostra celebrà la seconda “Giornata nazionale dei Beni Comuni”, dove per beni comuni si intende il patrimonio “condiviso della Nazione”. L’impegno di Italia Nostra nella tutela del patrimonio culturale, storico, paesaggistico e naturale del nostro Paese, continua dunque, dopo oltre 60 anni, e deve essere costantemente messo in atto a causa del grave stato di abbandono, incuria e pericolo in cui numerosissimi Beni Culturali versano ancora oggi.

Dopo il successo della Lista Rossa, che continua a raccogliere le segnalazioni provenienti da tutta Italia, tutte le sezioni di Italia Nostra sono chiamate a individuare un bene comune in degrado e/o in pericolo nel loro territorio, che sia un bene culturale, un paesaggio, un monumento.

Questi “beni” saranno al centro di iniziative di valorizzazione attraverso diverse attività di tutela, pulizia, informazione e recupero, con il coinvolgimento della popolazione locale, la sensibilizzazione dell’opinione pubblica e degli organi di informazione sul ruolo strategico che i beni culturali ricoprono per la crescita sociale, culturale ed economica del nostro Paese.

Per questa seconda edizione della Giornata nazionale dei beni comuni Italia Nostra Palermo ha selezionato il restauro del bellissimo dipinto murale il “Trionfo di Davide” che Pietro Novelli realizzò, insieme ad altri oggi scomparsi, negli anni trenta del Seicento e che è custodito nella chiesa di San Giovanni dell’Origlione, nell’omonima piazza nel quartiere Albergheria.

Nel 1943 l’edificio religioso fu danneggiata dai bombardamenti aerei. Riaperto al culto nei primi anni Cinquanta del secolo scorso, dopo la riparazione dei danni bellici, non mostrava più nessun dipinto murale.

Solo nel 2010 un saggio effettuato sotto l’intonaco della parete sinistra del sottocoro rivelava la presenza del “Trionfo di Davide”. La porzione ritrovata, celata per più di mezzo secolo dall’intonaco inspiegabilmente steso nell’immediato dopoguerra sull’intera opera, era in un penoso stato di conservazione.

Nell’ottobre del 2014 la sezione palermitana di Italia Nostra ha iniziato una raccolta di fondi per finanziare il primo intervento di restauro realizzato nell’estate del 2017 con il quale è stato rimosso tutto l’intonaco che ricopriva il dipinto e consolidata la patina pittorica.

Per il completamento del restauro è ancora in corso la raccolta dei fondi.

Nell’occasione le associazioni di via Vittorio Emanuele (Cassaro), via Maqueda e Ballarò promuovono un’iniziativa di coinvolgimento dei residenti e delle attività con sede nel territorio per collaborare ad abbellire balconi, atrii e vetrine con l’Infiorata del Centro.

Comitato promotore

Italia Nostra (Piero Longo, Adriana Chirco, Valeria Sconzo, Enrico Magrotti, Anna Migliore, Anna Maria Adamo, Ernesta Morabito, Giovanni Renna, Giulio Pirrotta)

Associazione Cassaro Alto

Associazione Via Maqueda città