I classici in strada

Classici in strada è un vasto progetto di rete che dal 2013 – sotto il patrocinio dell’USR Sicilia AT Palermo e del Comune dei Palermo – unisce scuola, Università, carcere Ucciardone e associazioni impegnate a vario titolo in un lavoro comune di studio, lettura, scambio e azione sui grandi temi della violenza, dell’esclusione, del conflitto.

La parola della grande letteratura esce fuori dalle aule e dalle biblioteche per arrivare nelle strade, in particolare nei quartieri segnati da alto disagio sociale e dispersione, nel carcere. La parola crea legami tra studenti piccoli e grandi e, come un filo sotterraneo, cuce tra loro i luoghi più distanti e, talora, più emarginati della città. Piazze e cortili di Ballarò, Borgo Vecchio, Brancaccio o Ucciardone divengono così teatri di incontro e azione cittadina.

 Il tema di lavoro quest’anno è ‘La Città’, in omaggio a Palermo Capitale italiana della Cultura 2018, e si articola in un biennio di studio, incontri e laboratori teatrali nei vari quartieri.

Il progetto mira principalmente a produrre, a partire da un impegno dell’istituzione scolastica nel territorio, fecondo contatto, scambio umano e culturale tra studenti e studentesse frequentanti tipologie di scuole differenti, ibridando canoni e apprendimenti e realizzando un meticciato culturale che riduca le condizioni di svantaggio delle parti sociali più disagiate; e ad innescare o far crescere, attraverso la realizzazione teatrale, la riflessione sul grande tema del conflitto dirompente e della violenza.

Il programma per il 2018 prevede, tra l’altro:

Febbraio – Maggio CineUcciardone: quattro film su La Città (partecipazione esterna su invito)

Sabato 12 Maggio Le scuole in strada racconti, esposizioni, teatro e musica in strada

(ore 10-21) lungo l’asse arabo-normanno a cura delle scuole e degli enti in rete.

Sono previste repliche nei quartieri di Brancaccio, Borgo Vecchio e Libertà.